17 febbraio 2016

Il tempo [lento e veloce] che scandisce le stagioni e il mobil di TOC TOC

Autunno
Inverno
Primavera
Estate 

... dicono che non esistono più le mezze stagioni ... forse per certi aspetti è vero, è evidente, ce ne rendiamo conto tutti. Ma nonostante effetti climatici ballerini, ogni stagione porta con se la sua bellezza e le sue inconfondibili caratteristiche che impariamo a riconoscere fin da piccoli-ni.
Il tempo di ogni stagione è abbastanza lungo, direi "mooolto" lungo se lo rapportiamo alla veduta di un bambino; per capire la sua ciclicità divisa di tre mesi in tre mesi, ci affidiamo a degli elementi che si manifestano di stagione in stagione: l'autunno è caratterizzato dai colori caldi delle foglie che cadono, l'inverno dal freddo e dalla neve, la primavera dalla rinascita e un tepore nell'aria, l'estate dal caldo sole che riscalda.


Abbiamo pensato così di proporre per la [box 0/3] che parla del tempo, un mobil di legno pensato per i più piccoli, che rappresenti nella sua semplicità delle forme, le quattro stagioni.

E' un oggetto che ci mostra come la geometria della natura si ripete in tutte le stagioni.  Un gesto simbolico che richiama con semplicità gli elementi riconoscibili della primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno.  La fragilità e la leggerezza del vuoto che disegna le forme della natura nello spazio e si lascia cullare dal vento.







Come sapete bene assieme all'oggetto si affianca sempre un libro; Per la [box 0/3] assieme alla libreria Il Giardino Incartato, abbiamo scelto "Orso ha una storia da raccontare" che potrebbe sembrare una scelta azzardata o addirittura sbagliata. Solitamente per bambini piccoli si cercano i libri cartonati, libri tattili o libri in qualche modo sensoriali (che facciano rumore, per esempio), che spesso hanno come unico scopo quello di servire da stimolo visuale/tattile/uditivo e contengono parole singole o frasi molto semplici. 


Noi invece abbiamo voluto osare e fare una proposta che per certi aspetti è dirompente: un albo illustrato che racconta una storia. 

Due sono le motivazioni che ci hanno spinto a fare questa scelta: la prima è che siamo convinte del potere della lettura anche per bambini piccolissimi; il suono della voce umana (e in particolare di quella della mamma) è uno stimolo importantissimo nei neonati, se questa voce è poi carica di emozioni e di dolcezza ha un valore inconfondibile. 
La seconda è forse più sottile ma non meno importante.  E’ un pensiero diffuso che ai bambini piccoli (di 18-24 mesi) non si possono dare libri non cartonati perché li distruggono.  Questo pensiero a volte si protrae nel tempo e non è difficile trovare bambini anche di tre o quattro anni che "rompono i libri".

Dalla nostra esperienza e dalle testimonianze di insegnanti del nido e di scuola dell’infanzia abbiamo invece tratto che i bambini che, fin da piccoli (magari dai 18-20 mesi), sono stati abituati a maneggiare libri imparano a trattarli con cura.

Questa idea segue il principio montessoriano della fragilità dell' oggetto che è uno strumento di autocorrezione: se non viene trattato con cura si rompe.

"Orso ha una storia da raccontare" è una storia semplice, dolce, ritmata, che trova nella ripetizione una cadenza costante, che parla del tempo attraverso i cicli delle stagioni; è una storia di amicizia e di inclusione piena di poesia perfettamente comprensibile per bambini piccolissimi.  


Nessun commento:

Posta un commento